Il marketing è cattivo?

Tattiche profit applicate al fundraising

[L’esperienza di Animal Equality]

Giovedì 20 maggio 2021
9:00 – 9:45

Quando si parla di fundraising e delle strategie per attrarre nuovi donatori o fare retention di quelli attuali, spesso si fa fatica ad associare le proprie azioni a quelle del marketing profit. Ma cosa c’è di male ad usare gli strumenti del profitto per una buona causa?

In questo webinar proveremo ad andare oltre un tabù passando dalla teoria alla pratica grazie all’esperienza di Gio Fumagalli di Animal Equality: adv, pay per click, open rate, email marketing, UX e molto molto altro per far crescere il fundraising online.
E sul finale una testimonianza: da cliente, Gio ci spiegherà anche come usare i form di iRaiser per migliorare la conversione e la donor experience.

Speakers:

fumagalli

Gio Fumagalli
Fundraising Manager
Animal Equality

Da oltre 15 anni Giò Fumagalli si occupa di marketing, crescita e digitale. Inizia a farsi le ossa all’interno del team di Skateboard.it, la prima piattaforma e-commerce lanciata in Italia, nel 2004. Nel 2012 co-fonda LiveTrigger.com, piattaforma internazionale di riferimento per gli addetti ai lavori della musica dal vivo che ad oggi vanta decine di migliaia di utenti in tutti e 5 i continenti.

Nel 2018 lancia l’agenzia The Strategic Club con la quale si occupa di crescita nel settore profit e non profit, e la relativa casa editrice, lanciata in piena pandemia.

Autore di 3 differenti libri sul marketing, l’advertising e la Ux, dal 2016 è membro di Animal Equality Italia, dove oggi lavora come Fundraising Manager.

Francesca Arbitani (host)
Country Manager Italia
iRaiser

Mentre frequenta Scienze Politiche a Bologna, una donazione a distanza la spinge verso il mondo non profit. Lo studia con un Master in Bocconi, muove i primi passi a Emergency e poi come consulente per piccole organizzazioni. Nel 2013 frequenta anche il Master in Fundraising di Forlì e nei 5 anni seguenti lavora nel team di fundraising dell’Università Bocconi. Partecipa al lancio della prima campagna di raccolta fondi per un’università in Italia e coordina lo startup delle donazioni individuali, quasi esclusivamente online. Acquista iRaiser nel 2017 come cliente e ne rimane talmente entusiasta che nel 2019 accetta la sfida di diventare Country Manager per l’Italia.

Appassionata di viaggi e digitale, si definisce una donatrice compulsiva e una frequentatrice seriale di Master (l’ultimo, in Digital Transformation lo ha terminato nel 2019).

Le iscrizioni per il webinar sono chiuse.