Come il Museo del Louvre raccoglie fondi online per acquisire e restaurare capolavori

Con oltre 10,2 milioni di visitatori nel 2018, quello del Louvre è il museo più visitato al mondo. Ogni anno viene organizzata una campagna quadrimestrale di crowdfunding per acquisire o restaurare i principali capolavori della sua collezione. Durante il resto dell’anno, il museo continua a raccogliere fondi per attività di interesse generale per il grande pubblico, attraverso donazioni una tantum o mensili.

Il Museo del Louvre ha iniziato a usare la soluzione “Payment” di iRaiser a partire da luglio 2016.

Perchè abbiamo scelto iRaiser

✔ Una soluzione di pagamento disponibile tramite un hosting con alti standard di sicurezza: essendo un’importante istituzione pubblica, il museo del Louvre non poteva permettersi di correre rischi.

✔ Una soluzione di pagamento flessibile che offre numerose opzioni: una soluzione multi lingue e multi valute per raggiungere i donatori internazionali, un numero illimitato di campagne e utenti, la possibilità di coinvolgere le aziende, il design adattabile dei moduli, una griglia di pagamento dinamica e un back office di facile utilizzo.

✔ Una soluzione di pagamento innovativa, personalizzabile e flessibile: uno strumento adattabile, con il monitoraggio dei costi di acquisizione attraverso Google Tag Manager e Google Analytics, e la possibilità di sincronizzarsi con il nostro CRM.

✔ L’esperienza di iRaiser’s nel fundraising online

La prima volta che il Louvre ha fatto una campagna di crowdfunding è stata nove anni fa. Ora facciamo una campagna ogni anno, per chiedere al pubblico di aiutarci ad acquisire o restaurare un’opera d’arte. Quando abbiamo iniziato ad usare iRaiser, abbiamo organizzato 3 campagne di crowdfunding della durata di 4 mesi ciascuna. Abbiamo raccolto 2 milioni di euro in 3 anni con una donazione media di 150 euro. La donazione più frequente è stata di 50 euro. Abbiamo avuto più di 10.000 donatori, di cui il 60% sono donatori ricorrenti. Abbiamo notato un aumento significativo dei donatori quando abbiamo utilizzato la soluzione di pagamento iRaiser. Abbiamo acquisito nuovi e più giovani donatori e abbiamo trasformato i donatori offline in donatori online. Prima di iRaiser, il 60% delle donazioni erano offline; con iRaiser questi numeri sono stati invertiti, e ora il 60% delle donazioni viene effettuato online. Crediamo che il modulo di donazione moderno e user-friendly ci abbia aiutato a raggiungere questo obiettivo.

Uno strumento innovativo e flessibile

“Lo strumento ha un aspetto moderno, i moduli e i relativi campi sono facili da personalizzare: è una soluzione molto flessibile. Siamo stati, e lo siamo tuttora, positivamente colpiti dal livello di competenza nel campo delle donazioni online che iRaiser è in grado di offire. iRaiser ci ha fornito uno strumento innovativo che ci permette di analizzare i dati dei nostri donatori e di adattare le campagne di conseguenza. “

Dinah Wajsgrus,
Development Manager presso il Museo del Louvre
 

Punti chiave

  • La soluzione di pagamento di iRaiser risponde alle esigenze delle istituzioni culturali che si sforzano di raccogliere fondi dal grande pubblico, anche se ci vuole tempo per convincere i musei ad implementare la soluzione.
  • L’esperienza di iRaiser nella raccolta fondi online ha fatto la differenza, poiché il museo del Louvre era alla ricerca di uno strumento affidabile e innovativo.
  • Google Tag Manager & Google Analytics sono risorse preziose per analizzare l’impatto del vostro piano di comunicazione online.

Guarda il video qui sotto e scopri la campagna Become a Patron.

Vuoi ricevere questo case study?